Il bilancio dell’anno sportivo 2016/2017

Sei anni, sono passati già sei anni da quando un gruppo di ragazzi all’università ha dato vita al Basket Roma Nord. E’ da allora che al termine di ogni stagione ci guardiamo indietro, sorpresi e ci accorgiamo che ancora una volta dobbiamo fare un bilancio di una stagione passata. Prima in Promozione, poi in Serie D e in Under17 oggi tre gruppi: Serie D, Under20 e Under18. Siamo 61, il più giovane è del 2001 e quello con più esperienza ha ben due figli, è dell’83. Condividiamo tutti la stessa passione ma sopratutto indossiamo tutti la stessa maglia fatta di amicizia, lealtà sportiva e spirito di sacrificio. Conoscendo dal primo all’ultimo ragazzo che gioca per questa società, possiamo dire con certezza che ognuno ha dato, e continua a dare, il proprio contributo grazie al quale il Basket Roma Nord vive e ci costringe a fermarci giusto il tempo di una fotografia dell’anno appena passato, perché ragazzi… Siamo già a lavoro per la prossima stagione…

SERIE  D: Una stagione in altalena quella della squadra senior del Basket Roma Nord 2011, iniziata con due sconfitte (maturate negli ultimi possessi) e poi proseguita con 7 vittorie in 8 partite che hanno proiettato i ragazzi al primo posto in classifica. Dopo la pausa natalizia un lungo periodo di calo, complici qualche infortunio, un po’ di assenze e una condizione fisica da ritrovare. I ragazzi però non hanno mai smesso di lottare e hanno conquistato il sesto posto, con conseguente accesso alla seconda fase. Nel secondo girone il Basket Roma Nord 2011 si è trovata di fronte alcuni degli avversari più forti della categoria, come Albano e Veroli, due corazzate costruite per fare il salto di categoria. I nostri ragazzi non hanno mollato in nessuna partita, dimostrando di potersela giocare veramente con tutti, ma peccando di ingenuità nei momenti decisivi di molte partite, il che ha pregiudicato l’accesso alle finali per il salto di categoria. Il bilancio finale della stagione è senz’altro positivo, la serie D ha migliorato il risultato dello scorso anno e “respirato aria di alta classifica”. Il prossimo anno si riparte dalle stesse basi, con i coach Cantarella e Cosenza a tenere la barra del timone, e con la speranza di occupare i piani alti più a lungo possibile. Diversi ragazzi del settore giovanile verranno inseriti in pianta stabile con la serie D, e siamo sicuri che porteranno quella “freschezza” che è mancata in alcuni momenti della stagione.

UNDER 20 Una grande sfida quella che i ragazzi di coach Bonistalli hanno affrontato quest’anno. Una squadra creata quasi dal nulla, con tanti ragazzi nuovi – alcuni alla prima esperienza in un campionato federale – e una identità di gioco tutta da trovare. Tanti alti e bassi, anche all’interno della stessa partita, per questi ragazzi che però hanno dimostrato di poter giocare un basket di buon livello, fatto di letture e decisioni rapide, come richiesto dal coach. Anche qualche infortunio si è messo lungo la strada dell’Under 20 BRN, che ha comunque chiuso l’annata in modo positivo, anche grazie all’importante contributo di alcuni ragazzi dell’under 18. Obiettivo per il prossimo anno è essere più costanti, sia all’interno delle singole partite che nell’intero campionato. I ragazzi hanno fatto vedere momenti di bel basket, ma per raggiungere i risultati bisogna stringere le maglie in difesa e tenere duro, soprattutto nei momenti difficili. Per riuscirci servirà ancora più impegno e presenza agli allenamenti, e certamente aiuterà molto l’inserimento di alcuni dei ragazzi con i “senior” della serie D.

UNDER 18 Per la prima volta nella sua storia il BRN2011 partecipa a ben due campionati giovanili federali. La stagione dell’u18 è stata complessivamente buona, considerando la prima esperienza a un livello sicuramente più alto di quello a cui erano stati abituati i ragazzi e al fatto che il gruppo contava molti atleti, ma poco omogeneo dal punto di vista tecnico e tattico dei singoli. Una sfida che però non ha compromesso l’annata soprattutto per merito degli stessi ragazzi che nel corso dell’anno hanno fortificato lo spirito di squadra e si sono fatti trovare sempre pronti, seppur con qualche assenza di troppo, per far fronte ad una stagione molto lunga. I ragazzi di coach Di Cagno hanno lottato fino alla fine per raggiungere le final four del campionato ma hanno dovuto cedere, solo nelle ultime giornate, di fronte a due squadre molto preparate quali Monterotondo e Petriana. Il prossimo anno sarà forse più complicato, i ragazzi del ’99 passano di categoria lasciando cosi più spazio a chi, anche se meritando, quest’anno ha giocato meno ma soprattutto lasciano anche grandi responsabilità. Ci si aspetta una maturazione cestistica da parte di tutti per affrontare la prossima annata al meglio possibile tenendo in considerazione che i meritevoli avranno la grande possibilità di allenarsi col gruppo U20 e della serie D.

Come nelle migliori squadre ci si ferma però solo pochi istanti a vedere quello che è stato e ci si concentra subito su quello che sarà #ForzaBRN #TogetherWeStandTogetherWeGrowth

Written by

Seguici ovunque!
Metti un "like" sulla nostra pagina Facebook o diventa un nostro "follower" su Twitter!